ALIMENTI COMPLEMENTARI PER CANI E GATTI!

 

Alimenti complementari per cani e gatti, cosa sono, a cosa servono e come scegliere quello più adatto

Per alimento complementare si intende una fonte concentrata di nutrienti che va ad aggiungersi alla normale alimentazione, con lo scopo di supportare il corretto funzionamento dell’organismo, integrando delle sostanze nutritive.

Esistono diversi tipi di alimenti complementari per cani e gatti, alcuni hanno lo scopo di proteggere o supportare un determinato apparato dell’organismo dell’animale (come ad esempio quelli ricchi di solfato di condroitina, utili per supportare legamenti e articolazioni), altri servono per dare maggiore energia al cane o al gatto (utili per cani che svolgono un’intensa attività fisica o per animali in fase di degenza dopo un intervento chirurgico), altri invece integrano vitamine e sali minerali che servono per sopperire a eventuali carenze alimentari del nostro amico a 4 zampe, mentre altri hanno uno scopo puramente estetico, intensificando il colore del pelo e migliorandone la morbidezza e la lucentezza.

È bene precisare che gli alimenti complementari non sono medicine, ma prima di somministrarli al nostro cane o al nostro gatto è necessario consultare il veterinario. Il quale una volta conosciuta la dieta del nostro animale, saprà dirci quale alimento complementare è più adatto per il nostro amico a 4 zampe e soprattutto in quale quantità somministrarlo.

I vantaggi di una dieta arricchita con l’aggiunta di alimenti complementari sono molteplici, per esempio quelli ricchi di biotina, vanno ad idratare la cute, limitano la perdita di pelo e possono rappresentare un’ottima soluzione per cani che soffrono di pelle secca o di un’eccessiva perdita di peli, altri apportano benefici al sistema immunitario stimolandone il corretto funzionamento e possono proteggere il nostro amico a quattro zampe da eventuali malattie, ma è bene non esagerare con i dosaggi è  infatti molto importante assicurarsi di somministrare la giusta razione, in quanto un dosaggio troppo basso non apporterebbe nessun beneficio al nostro cane o al nostro gatto, mentre un dosaggio troppo alto potrebbe risultare dannoso. Per questo come già detto è bene rivolgersi ad un veterinario prima di somministrare al nostro amico a quattro zampe un determinato alimento complementare.

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp

SEGUCI ANCHE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Carrello